SCINTIGRAFIA POLMONARE PERFUSIONALE E VENTILATORIA - MADONNA DELLE GRAZIE HEALTHCARE

MADONNA DELLE GRAZIE HEALTHCARE
Vai ai contenuti
SCINTIGRAFIA POLMONARE PERFUSIONALE E VENTILATORIA
 
PRINCIPIO
 
 
PERFUSIONALE. Macroaggregati di albumina radiomarcati (Tc-99m MAA) con diametro maggiore di quello dei capillari polmonari vengono iniettati per via venosa e si arrestano a livello del piccolo circolo distribuendosi in misura proporzionale al flusso ematico regionale.
 
VENTILATORIA. Aerosol marcati con Tc-99m (Tc-99m Venticoll) somministrati per via inalatoria, si distribuiscono in modo proporzionale alla ventilazione regionale.  
 
INDICAZIONI TECNICHE
 
1.     Al paziente non è richiesta alcuna preparazione.
 
2.     Il tempo necessario per l'indagine è di circa 30 minuti per la perfusionale e altri 30’ per la ventilatoria (per quest’ultima il paziente deve essere collaborante).
 
3.     Non sono noti effetti collaterali.
 
4.     Controindicazioni: presenza di shunt cardiaco destro-sinistro.
 
 
INDICAZIONI CLINICHE ED INFORMAZIONI DIAGNOSTICHE  
 
1.     Embolia polmonare: identificazione, valutazione dell'estensione e dell'evoluzione della malattia (follow-up intra e post-terapeutico). L'indagine gode di elevata sensibilità. Valori elevati di specificità sono ottenibili se l'esame è interpretato alla luce di informazioni sulla ventilazione desumibili dalla scintigrafia polmonare ventilatoria.
 
2.     Malattie polmonari da sottoporre a terapia chirurgica: valutazione della funzione respiratoria residua. Stima della tolleranza emodinamica del parenchima residuo alla resezione chirurgica.
 
3.     Broncopneumopatie croniche: valutazione del rapporto ventilazione/perfusione in associazione con la scintigrafia di ventilazione.
 
4.     Dimostrazione di segmenti ventilati risultati deficitari alla scintigrafia perfusionale (embolia polmonare).
 
5.     Identificazione del danno, della sua estensione (broncopneumopatie).
 
 
SEQUENZA DELL'INDAGINE
 
1.     Somministrazione del tracciante per aerosol (10’).
 
2.     Acquisizione di immagini planari nelle proiezioni standard.
 
3.     Somministrazione e.v. del tracciante (macroaggergati di albumina marcati, che vengono bloccati al primo passaggio nel letto capillare polmonare) e pertanto si concentrano rapidamente nell’organo bersaglio;
 
4.     Acquisizione di immagini planari nelle proiezioni standard e tomografiche (SPECT), per una durata di circa 30-40’.
 
 
CODICE E DENOMINAZIONE NOMENCLATORE SSR
 
1. 92.15.1 --- Scintigrafia polmonare perfusionale
 
2. 92.15.2 --- Scintigrafia polmonare ventilatoria
 
3. 92.15.3 --- Studio quantitativo differenziale della funzione polmonare (ventilazione)
 
4. 92.15.3 --- Studio quantitativo differenziale della funzione polmonare (perfusione)
 
5. 92.15.5 --- Tomoscintigrafia polmonare (non prevista dal nomenclatore tariffario del SSR)
 
6. 89.03 ----- Visita di controllo di medicina nucleare
 
 
COSTI A CARICO DEL PAZIENTE
 
 
1.     Ticket: 36.15
 
2.     Quota fissa legge 111/2011 Euro 10,00
 
3.     Quota Privata: 97.50




L.go di Villa Bianca, 11 - Roma
Tel.: +39 068607500
Torna ai contenuti