SCINTIGRAFIA EPATO-BILIARE - MADONNA DELLE GRAZIE HEALTHCARE

MADONNA DELLE GRAZIE HEALTHCARE
Vai ai contenuti
SCINTIGRAFIA EPATO-BILIARE

PRINCIPIO

Traccianti lipofili mimetici della bilirubina (Tc-99m IDA derivati), iniettati per via endovenosa, vengono captati dagli epatociti, escreti nell'albero biliare, raccolti nella colecisti e quindi eliminati nell'intestino, permettendo di valutare la funzione epatocitaria, la pervietà delle vie biliari principali e la contrattilità della colecisti.

INDICAZIONI TECNICHE

1. Preparazione del paziente: digiuno da almeno 8 ore.
2. Il tempo necessario per l'indagine è variabile da 1a 3 ore circa.
3. Non sono note controindicazioni né effetti collaterali.
4. Interferenze farmacologiche: l'acido nicotinico può ridurre l'estrazione e l'eliminazione del tracciante; i barbiturici e gli analgesici (morfina, meperidina) possono ritardare il transito dell'HIDA nell'intestino e favorire la permanenza del tracciante nella colecisti; la chemioterapia intrarteriosa può provocare la mancata visualizzazione della colecisti.
5. E' eseguibile anche con bilirubinemia elevata anche se a spese di una minore specificità.

INDICAZIONI CLINICHE ED INFORMAZIONI DIAGNOSTICHE

• Colecistite acuta: colecisti non visualizzata.
• Diagnosi differenziale tra ostruzioni intraepatiche ed extraepatiche.
• Epatopatie con ittero.
• Ricerca di reflusso duodeno-gastrico: in corso di valutazione di gastriti da reflusso.
• Sospetta atresia delle vie biliari: importante in campo neonatale.
• Controllo post chirurgico (resezioni epatiche, reflussi biliari, anastomosi bilio-enteriche, trapianti).
• Coleperitoneo.
• Valutazione (esami di II livello) di lesioni focali epatiche di NDD (es. adenoma).

In tutte le circostanze sopra elencate si possono ottenere informazioni riguardanti la funzione depuratrice epatocitaria, il transito biliare intra ed extra epatico, la distensibilità e la contrattilità della colecisti, la funzione vicariante del coledoco nei colecistectomizzati, la funzione motoria delle anse prossimali dell'intestino, la presenza del reflusso duodeno-gastrico e l'eventuale spandimento peritoneale del tracciante.

CODICE E DENOMINAZIONE NOMENCLATORE SSN

92.02.3 Scintigrafia sequenziale epatobiliare, inclusa colecisti, con o senza prove farmacologiche, con o senza misurazione della funzionalità della colecisti

ESECUZIONE

1. somministrazione e.v. del tracciante e contemporanea acquisizione di immagini dinamiche per una durata di 40’;
2. attesa da 1 a 3 ore durante le quali vengono effettuate immagini scintigrafiche planari di controllo, ad intervalli variabili.

DURATA

Variabile da 1 a 3 ore circa.



L.go di Villa Bianca, 11 - Roma
Tel.: +39 068607500
Torna ai contenuti